Home » Chirurgia della mammella

Chirurgia della mammella

Chirurgia del tumore della mammella

Chirurgia del  tumore della mammella - Senologia e Chirurgia Mammella

Grazie alla ricerca costante di nuovi metodi terapeutici, le donne affette da tumore possono oggi piu che mai contare su diverse possibilita di cura e nutrire maggiori speranze di sopravvivenza. La scelta della terapia chirurgica  dipende dalle dimensioni e dalla localizzazione del tumore all'interno della mammella, dai risultati degli esami praticati (compreso il test di determinazione del recettore ormonale) e dallo stadio (o estensione) della malattia. Nella pianificazione di un programma terapeutico specifico per ogni paziente, il medico terra conto di diversi fattori, tra cui l'eta, il fatto di aver avuto o meno la menopausa, le condizioni generali e le dimensioni del seno.

Molte donne vorranno sapere tutto il possibile sulla propria malattia e sulle opportunita terapeutiche, in modo da partecipare attivamente alla scelta di un trattamento, e rivolgeranno quindi numerosi interrogativi ai medici, dimostrando la loro preoccupazione al riguardo.

 

l primo passo nel trattamento del carcinoma mammario precoce è di solito un intervento chirurgico per rimuovere il tumore dal seno.

I trattamenti successivi vengono quindi forniti secondo necessità per ridurre il rischio di recidiva. In alcuni casi la chemioterapia viene somministrata prima dell'intervento chirurgico per ridurre il tumore.

Gli obiettivi della chirurgia sono:

     Rimuovere il tumore in modo sicuro
    Massimizzare il controllo della malattia nel seno
    Ottenere tessuti per l-esame istologico, al fine di fare una diagnosi accurata e pianificare un trattamento adeguato.
     Ottenere un buon risultato cosmetico e ottimizzare la qualità della vita

A seconda delle dimensioni e della posizione del tumore, il chirurgo può raccomandare un intervento chirurgico di conservazione del seno (altrimenti noto come lumpectomy , quadrantectomia, mastectomia parziale o ampia escissione locale) o mastectomia (rimozione del seno intero). In alcuni casi, le donne possono essere concordare con il di scegliere quale opzione è preferibile per loro.


Tipi di Trattamento chirurgico

I tipi di trattamento del carcinoma mammario possono essere locali o sistemici. Le terapie locali mirano ad asportare, distruggere o controllare le cellule cancerose di una determinata zona. La chirurgia e la radioterapia sono trattamenti locali. Le terapie sistemiche distruggono o controllano le cellule cancerose diffuse in tutto l'organismo. La chemioterapia e l'endocrinoterapia sono trattamenti sistemici. Una singola paziente potra ricevere solo una forma di trattamento o una combinazione di questi praticati uno alla volta o in successione.

L'intervento chirurgico e il trattamento piu diffuso nel caso di tumore della mammella. Esistono diverse tipologie di intervento, sulle quali il medico vi fornira ampi dettagli discutendo con voi i rischi e i benefici illustrando come ognuno di essi influira sull'aspetto fisico della mammella. L'operazione di asportazione della mammella (o di una consistente porzione di tessuto mammario) si chiama mastectomia. La ricostruzione della mammella e un intervento praticabile contemporaneamente alla mastectomia o in un secondo tempo. Un'operazione che asporta il tumore ma non l'intera mammella e denominato intervento di chirurgia conservativa. La tumorectomia e la mastectomia segmentaria (o mastectomia parziale) sono esempi di chirurgia conservativa. Di solito, sono seguite da sedute di radioterapia allo scopo di distruggere ogni cellula cancerosa residua. Nella maggior parte dei casi, il chirurgo asporta anche i linfonodi ascellari per verificare se le cellule tumorali abbiano o meno invaso il sistema linfatico.

  Ecco una serie di domande che potreste voler rivolgere al medico prima di un intervento chirurgico: 

• Che tipo di intervento e il piu adeguato al mio caso? Quale mi consiglia?
• Potro sottopormi ad un intervento di chirurgia ricostruttiva seguito da sedute di radioterapia?
• I miei linfonodi saranno asportati, in parte o totalmente? Perche?
• Come mi sentiro dopo l'operazione?
• L'intervento lascera cicatrici? Che aspetto avranno?
• Se decidero di sottopormi a un'operazione di chirurgia plastica per la ricostruzione della mammella, come e quando avverra? 
• Dovro eseguire specifici esercizi?
• Quando potro riprendere le mie attivita abituali?

 

Mastectomia per tumore della mammella

 

Una mastectomia è una procedura chirurgica in cui viene rimosso tutto il seno.

La mastectomia si rende necessaria ...

    Se il tumore è grande o grande rispetto alle dimensioni del seno
    Se ci sono più tumori che si verificano in diverse aree del seno
    Se c'è un DCIS (carcinoma in situ duttale) diffuso nel seno
    Se il paziente non è medicalmente in grado di sottoporsi a radioterapia, sconsigliare la mastectomia parziale a causa dell'aumentato rischio di recidiva


Tipi di mastectomia

Mastectomia semplice

L'intero seno viene rimosso insieme al capezzolo, all'areola e ad un'area della pelle circostante. Una biopsia del linfonodo sentinella può essere utilizzata per controllare i primi nodi drenanti nell'ascella per le cellule tumorali.

Mastectomia radicale modificata

L'intero seno viene rimosso insieme al capezzolo, all'areola e alla cute circostante e ai linfonodi dell'ascella,).

Mastectomia con risparmio di  pelle (skin sparing mastectomy)

L'intero seno viene rimosso insieme al capezzolo e all'areola, ma viene preservata la pelle circostante per facilitare la ricostruzione immediata del seno. La biopsia del linfonodo sentinella o la dissezione del nodo ascellare viene eseguita come appropriato.

Mastectomia con risparmio del capezzolo (Nipple sparing mastectomy)

L'intero seno viene rimosso, ma il capezzolo e l'areola sono conservati. La biopsia del linfonodo sentinella o la dissezione del nodo ascellare viene eseguita come appropriato. La mastectomia con capezzolo può essere adatta per pazienti selezionati e viene eseguita in concomitanza con la ricostruzione immediata.

Chirurgia conservativa della mammella-Quadrantectomia

Quando il cancro al seno viene rilevato precocemente e il tumore è ancora piccolo, può spesso essere trattato rimuovendo solo l'area del tessuto tumorale interessato, piuttosto che il seno intero.

Ciò consente di preservare il resto del seno e di mantenere un aspetto più normale.

Poiché il resto del tessuto mammario viene trattenuto, questo intervento chirurgico è seguito da un ciclo di radioterapia del seno per ridurre il rischio di insorgenza di cancro al seno in futuro.
Chi può avere un intervento chirurgico per conservare il seno?

    La chirurgia conservativa del seno di solito è adatta alle donne che soddisfano questi criteri:
    hanno cancri che misurano meno di 2 cm di diametro (a volte più grandi se c'è un volume del seno adeguato)
    tumore (i) confinato in un quadrante del seno
    avere abbastanza volume del seno per consentire la rimozione del tumore senza causare distorsioni al seno
    sono in grado di sottoporsi a radioterapia del seno. (Richiesto per malattia invasiva, ma non sempre per DCIS di volume ridotto)

    La chirurgia conservativa del seno di solito non è adatta alle donne che:
    hanno un grande tumore e volume del seno piccolo
    hanno più tumori nel seno, che comprende più di un quadrante
    hanno un alto grado di DCIS o un tumore localmente avanzato
    sono nel 1o o nel 2o trimestre di gravidanza
    non sono in grado di sottoporsi al trattamento con radiazioni

Le più recenti tecniche di ricostruzione del seno possono consentire ad alcune donne con tumori più grandi di avere un intervento chirurgico di conservazione del seno, in concomitanza con la ricostruzione del difetto mediante lembi di tessuto. Potresti chiedere al tuo chirurgo se questo potrebbe essere possibile per te.

La chirurgia conservativa del seno di solito non è adatta agli uomini e non è l'opzione più sicura per le donne con mutazioni BRCA1 o 2 (eccetto forse come gestione iniziale del cancro quando sono programmate future mastectomie preventive e chirurgia ricostruttiva dopo che tutto il trattamento adiuvante è stato completato).


La chirurgia conservativa del seno comporta la rimozione del tumore insieme ad una piccola quantità di tessuto circostante sano - questo per garantire che il tumore sia stato completamente rimosso. Lo scopo di questa procedura è di rimuovere il cancro ma anche di lasciare il seno il più naturale possibile. Una piccola cicatrice sarà visibile sul petto nell'area dove si trovava il tumore, o se possibile questa potrebbe essere posizionata attorno al bordo dell'areola.


Se il tumore è molto piccolo o non può essere apprezzato alla palpazione, un radiologo userà l'ecografia o la mammografia per visualizzare l'area e inserire un filo sottile che guiderà il chirurgo nell'area da rimuovere. Questo viene spesso definito localizzazione del filo o del filo di ferro e viene sempre utilizzato in casi DCIS rilevati sullo schermo.


Margini chirurgici e ulteriore chirurgia

Dopo un intervento chirurgico di conservazione del seno, il patologo esamina da vicino i margini (margini) del tessuto rimosso per assicurarsi che ci sia un bordo di tessuto mammario sano attorno al tumore, indicando che il tumore è stato completamente rimosso.

Se ci sono cellule cancerose o pre-cancerose (DCIS) sul bordo del campione, può essere necessaria un'altra operazione per rimuovere più tessuto. Questo di solito viene fatto semplicemente rieccitando l'area interessata della cavità. Tuttavia, se ci sono cellule tumorali che rimangono su un'ampia area, può essere raccomandata la mastectomia.
Recupero

Il tempo che ci vorrà per recuperare dalla chirurgia conservativa del seno dipende spesso dal fatto che i linfonodi siano stati rimossi da sotto il braccio contemporaneamente. Se l'intervento chirurgico viene eseguito per il DCIS, non è richiesto alcun intervento chirurgico sui linfonodi.



Durante la fase di guarigione è consigliato un reggiseno morbido, . Nell'immediato periodo post-operatorio potresti sentirti più a tuo agio se lo indossi anche di notte.

Se l'intervento chirurgico si traduce in un'asimmetria evidente nella dimensione o nella forma del seno, il Ministero della Salute fornisce finanziamenti per protesi parziali e reggiseni intascati. Leggi di più qui
Radioterapia

Quando il cancro al seno viene trattato con un intervento chirurgico di conservazione del seno, viene seguito da un ciclo di radioterapia per e ridurre la probabilità che il cancro ricorra nel tessuto mammario rimasto.

 

Prenotazione visita senologica

Prenotazione visita senologica - Senologia e Chirurgia Mammella

Per informazioni e contatti info@massimovergine.it

 

   

 

Prof. Massimo Vergine
Univerista' "La Sapienza" Roma
Policlinico Umberto I
Dipartimento Scienze Chirurgiche


Studio: One day Medical Center - Via Ambrosini 114- Roma

 

 

 

 Per prenotazione visita in studio privato .:    Tel. 0645212038

 


Cell: 3396166430

 

 

Senologia e Chirurgia Mammella

Iscriviti al gruppo di Senologia e prevenzione del tumore al seno per essere sempre informato

Senologia e Chirurgia Mammella

Blog e news di Senologia a cura del Prof. Massimo Vergine